Il progetto di abolizione del regime di tutela nella fornitura dell’energia elettrica

18 Aprile 2017

Il disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza intende porre fine, a decorrere dal 1° luglio 2018, al regime di “maggior tutela” nel settore dell’energia elettrica, che prevede la definizione amministrata, da parte dell’Autorità, dei prezzi dell’energia elettrica per i consumatori domestici che non abbiano ancora scelto un fornitore sul mercato libero.

Nonostante le numerose pre-condizioni sulla trasparenza e sulle garanzie per l’informazione ai consumatori che si dovranno verificare prima di procedere all’abolizione del regime di tutela, l’ingresso “obbligatorio” nel mercato libero per tutti i consumatori domestici è foriero di rischi e incertezze.

Quali spinte hanno condotto il legislatore ad una decisione di impatto così rilevante nel settore? Cosa si deve attendere e come si deve comportare il piccolo consumatore di energia elettrica di fronte a questo cambiamento?

L’intervento parte dall’illustrazione delle condizioni al contorno della riforma individuate dal legislatore e, muovendo da un’analisi del contesto del mercato retail nazionale, affronta i nodi più critici connessi all’attuazione del progetto di abolizione dei prezzi amministrati, con particolare riguardo ai presunti vantaggi della liberalizzazione e alle imprescindibili esigenze di tutela dei piccoli consumatori.

locandina AEIT Luiso PISA 21apr2017

 

No Comments

Lascia un commento